Restituito l’abito di Lupita Nyong’o: le perle non erano vere

Lupita 2 Restituito labito di Lupita Nyongo: le perle non erano vere

Foto: Lisa O’Connor©AFF/ kikapress.com

Potremmo esordire dicendo che “Tutto è bene quel che finisce bene“, certo, ma non possiamo fare a meno di sottolineare come la vicenda del furto dell’abito sfoggiato da Lupita Nyong’o durante gli Oscar si sia conclusa con non pochi imbarazzi.

Imbarazzo per il prestigioso London West Hollywood Hotel che nell’arco di una settimana si è visto appioppare un’ etichetta nient’affatto lusinghiera per la sua scarsa sicurezza, ma soprattutto per lo stilista Calvin Klein “reo” di aver realizzato un abito “non degno di furto”.

Ebbene sì, avete letto bene: il londress ricoperto da migliaia di perle bianche e del valore stratosferico di 150mila Dollari è stato restituito al mittente perchè- stando a quando dichiarato dalla stesso ladro attraverso un messaggio anonimo indirizzato a TMZ, reso attendibile da chiare indicazioni su dove ritrovare la refurtiva abbandonata- un’attenta perizia ha rivelato che le perle sono tutte false.

Non ho mai detto che fossero vere!” ha tuonato il designer americano, ma tant’è ormai la frittata è fatta e a noi non resta che rassegnarci all’idea che quel vestito da sogno di onirico non ha proprio nulla!

Ti potrebbero interessare anche...

Commenta ora!

I commenti sono disabilitati.

Scopri di più su...

Naomi Campbell in biancheria intima per CK

Kendall Jenner è bollente per #MyCalvins

Noah Centineo hot per Calvin Klein