Rumer Willis: “Non sono stata vicina a mia madre dopo l’aborto”

Demi Moore Rumer Willis Rumer Willis: Non sono stata vicina a mia madre dopo laborto

Foto: Instagram/ Demi Moore

Rumer Willis è stata la protagonista dell’ultimo episodio di “Red Table Talck“, lo show condotto da Jada Pinkett Smith e da sua figlia Willow.

Tra una chiacchiera e l’altra, la 31enne si è aperta riguardo il matrimonio naufragato tra sua madre Demi Moore e Ashton Kutcher, spiegando di non aver mai accettato l’idea che da quella relazione potesse nascere un bambino. 

“Per molto tempo, specie durante il matrimonio di mia madre con Ashton, mi sono sentita arrabbiata perchè ho avevo l’impressione che qualcuno mi stesse portando via qualcosa che era mio. Mi viene in mente il periodo in cui stavano cercando di avere un bambino e lei era così addolorata al pensiero di non riuscire a rimanere incinta. Mi domandavo: ‘Ma allora noi non siamo abbastanza per te?'”

Rumer ha ammesso con dolore di non essere stata solidale con Demi quando perse il bimbo tanto desiderato a causa di un’interruzione spontanea della gravidanza:

“Questa è stata una delle ragioni per cui ho deciso di andare a vivere da sola. Dopo l’aborto spontaneo ho pensato: ‘Perchè stai desiderando così tanto di avere un altro bambino?’ Non sopportavo l’idea. Poi un giorno ho trovato una foto di mia madre e mi sono resa conto di essere stata insensibile nei suoi confronti, sono corsa da lei e le ho detto che mi dispiaceva, le ho domandato se stesse bene.”

 

 

Ti potrebbero interessare anche...

Commenta ora!

Scopri di più su...

Demi Moore parla del suo nuovo libro su WSJ Magazine

Demi Moore parla ancora del tradimento di Ashton Kutcher

Mila Kunis: “A Natale niente regali per i nostri bambini”